Home » News » Programma autoreferenziale per il Festival di Trento
News

Programma autoreferenziale per il Festival di Trento

Che ci faccio al Festival Economia 2018? Grazie per la fiducia. Speriamo bene.

giovedì 31 maggio 2018
21:00 – 22:15
Teatro Sociale
Via Paolo Oss Mazzurana, 19 Trento, TN Italy
Smart Cities. Esperienze a confronto
Francesca Bria – Roberta Cocco
introduce Luca De Biase
Come possono le nuove tecnologie migliorare la nostra vita in città? E quali problemi di gestione comportano per le amministrazioni locali? A confronto le esperienze di Barcellona e di Milano.

venerdì 01 giugno 2018
12:00 – 13:15
Palazzo della Provincia
Piazza Dante, 15 38122 Trento
Come sostenere il reddito mentre si cambia lavoro
a cura de lavoce.info
con Maurizio Del Conte, Donato Iacovone, Maurizio Landini, Nicoletta Luppi
introduce Francesco Daveri
coordina Luca De Biase
Quando accelera l’innovazione tecnologica, rischiano di uscire dal mercato del lavoro lavoratori 50+enni, esperti e nel pieno delle forze. La sfida urgente per i governi nazionali e locali e per le società di assicurazione è come aiutarli a rimanere attivi senza scoraggiarne gli sforzi di riqualificazione.

venerdì 01 giugno 2018
14:30 – 15:45
Fondazione Bruno Kessler
Via S. Croce, 77 – I-38122 TRENTO
Alleanza per il lavoro del futuro
a cura di EY
coordina Luca De Biase
intervengono: Alessandro Cattani, Sandro De Poli, Donato Iacovone, Elisabetta Ripa
L’Alleanza per il Lavoro del Futuro: il perché di questa iniziativa, i bisogni da cui è nata e l’intento di riorientare tutti gli stakeholder per cambiare lo scenario occupazionale. Presentazione di alcuni tavoli di lavoro tematici su: dati e scenari, rischi sistemici, competenze, match making, territori.

sabato 02 giugno 2018
10:00 – 11:15
Biblioteca comunale
Via Roma, 55 Trento, TN Italy
Homo premium
Massimo Gaggi
a cura di Editori Laterza
ne discutono Serena Danna, Luca De Biase
coordina Tonia Mastrobuoni

sabato 02 giugno 2018
12:00 – 13:15
Palazzo della Provincia
Piazza Dante, 15 38122 Trento
Gig economy: lavoro o lavoretti?
a cura de lavoce.info
con Gianluca Cocco, Marta Fana, Paolo Naticchioni, Matteo Sarzana
introduce Pietro Ichino
coordina Luca De Biase
Un numero sempre più alto di mestieri tende a essere svolto da freelance e si polarizza tra quelli ad alto valore aggiunto e quelli con remunerazioni molto ridotte. Le piattaforme che organizzano le relazioni tra domanda e offerta stanno crescendo in termini finanziari conquistando l’effetto-rete, puntando sull’efficienza tecnica, rifiutando di assumere i prestatori d’opera. Ma come evolveranno le relazioni di lavoro in questo contesto? I contratti per questi lavoretti resteranno molto diversi da quelli più garantiti?

sabato 02 giugno 2018
15:00 – 16:15
Biblioteca comunale
Via Roma, 55 Trento, TN Italy
Il lavoro del futuro
Luca De Biase
a cura di Codice
ne discutono: Susanna Camusso, Domenico De Masi
coordina Tonia Mastrobuoni

sabato 02 giugno 2018
17:00 – 18:15
Palazzo della Provincia
Piazza Dante, 15 38122 Trento
L’ecosistema tecnologico: reti, imprese e lavoro
a cura de lavoce.info
con Silvia Candiani, Gianluigi Castelli, Paolo Collini, Renato Dorrucci,
introduce Federica Saliola
coordina Luca De Biase
Le nuove tecnologie creano l’ambiente in cui individui e imprese interagiscono utilizzando una pluralità di reti. Vincoli e opportunità sono definiti da fattori cruciali come la qualità del capitale umano e il sistema istituzionale.

domenica 03 giugno 2018
12:00 – 13:15
Palazzo della Provincia
Piazza Dante, 15 38122 Trento
Big data: il business della memoria
a cura de lavoce.info
con Renzo Avesani, Michele Centemero, Domenico Favuzzi, Alfonso Martinez
introduce Riccardo Puglisi
coordina Luca De Biase
Ogni gesto che ciascuno compie online, ogni passeggiata in città, ogni pagamento con la carta di credito o movimento sul conto in banca, ogni like che si lascia sui social network e ogni brusca frenata che si fa in automobile: tutto questo e molto altro è registrato, costantemente, su uno o più server. La massa di dati che ne emerge consente analisi prima impossibili e correlazioni impensate. Tutto questo genera rischi per i diritti umani e opportunità per le imprese. Come si può immaginare uno sviluppo “ecologicamente equilibrato” per l’ecosistema dei dati digitali e l’economia del loro sfruttamento?

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video