IoT a 800 miliardi oggi, sarà 1.400 miliardi nel 2021

Per IDC il valore del mercato dell’IoT è arrivato a 800 miliardi di dollari e arriverà a 1.400 miliardi nel 2021. Sono spese per lo più effettuate nella manifattura, ma crescono le spese per edilizia intelligente e gestione dell’energia (Betanews). Il valore però è destinato a crescere in funzione della convergenza degli investimenti in hardware e software: con attenzione alla cybersicurezza, attualmente messa in secondo piano dai venditori di apparati più interessati a portare a casa un risultato immediato che a garantire il cliente da intrusioni facilitate dalle porte sempre aperte che la maggior parte degli oggetti in rete offrono agli hacker di default.

  • 06/09/2016 Ladri di bitcoin Secondo un'inchiesta di Gertrude Chavez-Dreyfuss, un terzo delle piattaforme di trading di bitcoin sono state attaccate con successo da hacker tra 2009 e 2015 (Reuters). Non ci sono assicurazioni p...
  • 17/02/2016 La banda di Tiscali sarà wireless Decisioni prese a Tiscali con i nuovi ruoli di Renato Soru (presidente esecutivo) e Riccardo Ruggiero (amministratore delegato). Da notare che l'azienda intende battersi nella partita della banda l...
  • 25/07/2016 Il primo uso clinico di CRISPR su umani si avvicina in Cina Scienziati cinesi useranno entro agosto la tecnologia per l'editing genetico, CRISPR-CAS9, per curare malati di cancro ai polmoni in fase molto avanzata e per i quali le terapie a base di chemio no...
  • 21/03/2016 Twitter è frutto dei suoi utenti e lo resterà Jack Dorsey e gli altri hanno fatto la piattaforma originale dieci anni fa. Ci hanno messo pochi giorni a fare il software di base e molte settimane a decidere le parole dell'interfaccia. La scelta...
  • 29/12/2015 Survey: un’altra versione delle grandi filiere innovative dei prossimi anni Vivek Wadhwa ha riassunto le sue convinzioni sulle principali ondate innovative che si manifesteranno nei prossimi anni (WashPost). 1. internet a basso costo per il resto del mondo ancora non conn...
  • 13/04/2017 Charlie Miller lascia Uber. Ma non per il solito motivo per cui si lascia Uber Charlie Miller aveva un posto nella cybersicurezza per il taxi senza autista di Uber. Era diventato famoso per aver hackerato una Jeep Cherokee prendendone il controllo a distanza. Pare che non cre...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *