Home » Approfondimenti » Attenzione media » Il metodo di Reporters sans Frontières
Attenzione media informazione media News

Il metodo di Reporters sans Frontières

Una classifica usata per anni come il podestà straniero dei comuni che non riuscivano a trovare un compromesso tra gli interessi delle famiglie e delle corporazioni locali. La classifica sulla libertà di stampa di Reporters sans Frontières che ha piazzato l’Italia in una posizione pessima per molto tempo è diventata improvvisamente un poco meno severa quest’anno. L’Italia resta peggiore della Romania ma ha migliorato. Anche quest’anno, la classifica è entrata nel dibattito polemico della politica per una questione che riguarda i Cinquestelle. Ma il problema è il metodo: Ossigeno pubblica una critica forte di come quella classifica viene stilata. E apre un dibattito più costruttivo: si potrebbe fare meglio, perché non farlo? (Ossigeno)

Vedi:
Le journalisme fragilizé par l’érosion démocratique
Reporters sans Frontières
Libertà di stampa. Reporters sbaglia ancora giudizio sull’Italia

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video