Un robot che sa dire di no

Un robot che sa dire di no

Se un uomo dà un ordine a un robot, questo deve obbedire. Ma se un uomo dà un ordine che mette inutilmente in pericolo l’incolumità del robot, questo può disobbedire? Gordon Briggs e Matthias Scheutz della Tufts University hanno sviluppato un algoritmo complesso che consente proprio questo risultato (Inverse). Il bello è che questo robot è empatico con l’umano e se questi gli dice che si può fidare e che lo salverà dalla caduta, il robot obbedisce.

[youtube]https://youtu.be/0tu4H1g3CtE[/youtube]

Articoli Correlati

  • 23/04/2015 Editing dei geni umani Junjiu Huang, ricercatore alla Sun Yat-sen University di Guangzhou, Cina, ha condotto esperimenti di editing dei geni umani (in embrioni non destinati a crescere) per verificare se poteva corregger...
  • 24/11/2015 L’erbicida robot Non c'è lavoro più defatigante e impegnativo che il diserbo nelle attività agricole. Come ben sanno quelli che hanno lavorato in una fattoria biodinamica. L'uso dei prodotti chimici ha aumentato le...
  • 17/04/2016 La bellezza è mobile    Un'industria tecnologicamente avanzata, per materiali e macchinari, per prodotti e processi produttivi, per design e utilità... Il Salone del mobile di Milano è bello - in senso specif...
  • 26/04/2017 Scrivi la tua lettera al pubblico del Sole 24 Ore Internet, robot, genetica, nanotech. Il lavoro e l'automazione. La moneta e il digitale. Il welfare e l'innovazione sociale. Come è messa l'Italia?Che cosa dobbiamo capire meglio? Cambia tanto, tro...
  • 16/01/2017 Robot, leggi e sicurezza Alcuni parlamentari europei, rapporteur Mady Delvaux, hanno proposto una mozione per dare uno status giuridico ai robot (pdf). "The report calls for the creation of a European agency for rob...
  • 19/01/2017 Gates: Scienza aperta e tecnologia chiusa La scienza deve essere accessibile apertamente dice Fondazione Gates. Le ricerche che sono finanziate dalla Fondazione Gates devono essere pubblicate in open access (Nature, Protocols). Forse p...
Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>