Home » Approfondimenti » Big data » Cineca: dal supercomputing alla gestione dei big data
Big data innovazione

Cineca: dal supercomputing alla gestione dei big data

Il Cineca supporta l’attività di innovazione. Fino a ora soprattutto con il supercalcolo. Ora anche con la gestione dei big data, con Pico, che entra in produzione oggi. Con 8 petabyte di storage, più 20 petabyte di repository (spero di aver compreso bene: la differenza mi pare è tra memoria in lavoro al servizio dell’elaborazione e memoria in archivio). Siamo nella top 500 dei centri di questo tipo. Il che avviene grazie al supercalcolo e alla crescita costante del supercalcolo (la quantità di domanda è tre volte l’offerta) che va verso la exascale…

Siamo al quarto paradigma della ricerca scientifica, dicono al Cineca. Ecco la serie dall’antico al contemporaneo:
1. Teoria.
2. Sperimentazione osservazione.
3. Simulazione di teorie su modelli azionati da supercomputer.
4. Data driven (data intensive scientific discovery)

Cioè si parte dai dati, si cercano i pattern, si studiano in rapporto alle conoscenze e le teorie, si prendono decisioni…

Il Cineca partecipa alla ricerca, offre l’infrastruttura di ricerca, offre accesso a migliaia di ricercatori che insistono sugli stessi progetti o sono interessati a seguirli. E apre al data mining per ricerca e innovazione anche con aziende.

Casi e richieste di interesse:
Human brain project (elaborazione osservazioni sui cervelli di topi al Lens di Firenze)
Medicina personalizzata e drug design
Sismologia
Dati satellitari
Economia finanziaria e scienze sociali
Web data

Ci sono anche laboratori per training e esperimenti

I big data: solo 0,5 / 1% dei dati sono effettivamente utilizzati…

[hang2column width=”600″]

[/hang2column]

Ps. I petabyte sono milioni di gigabyte

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video