The Circle – Il lettore lo finisce in un attimo, l’autore non lo finisce in una vita

Dave Eggers ha scritto un technothriller, un libro di fantascienza iper-realista, che si svolge in un futuro a portata di mano, un “unputdownable”, ma non ha trovato un vero finale, per ora. Ha descritto l’inevitabile sviluppo dell’interpretazione radicalmente privatistica dell’abbattimento delle barriere alla condivisione, elaborazione e registrazione delle informazioni che può essere visto nella sostanza logica di un sistema che somma le funzioni di Google, Facebook, Amazon, Twitter, Apple e così via. E non volendo rovinare la lettura non scrivo dove va a parare.

20131202-145620.jpg Eggers sa che la gente usa quella piattaforma per i vantaggi immediati che offre, ritenendosi in controllo della situazione, per poi lasciarsi guidare nelle scelte dalla logica implicita nella piattaforma stessa. Sa descrivere con precisione il modo in cui la piattaforma prende possesso della vita degli individui per esaltarne la forza prima di scioglierli nella collettività. Sa anche che ci sono forti resistenze alla perfetta adesione di tutti: ma decide di … Vabbè leggetelo da soli…

Un motto però va citato qui per poi commentarlo in seguito:
“Secrets are lies, sharing is caring, privacy is theft”.

È l’ideologia fondativa di un nuovo mito originario. Da qui nasce una nuova civiltà. I conflitti generativi emergeranno dalla consapevolezza della struttura di questa nuova società. Non dalla sua negazione… L’inevitabile è il punto di partenza per l’ulteriore.

Articoli Correlati

  • 23/04/2014 Giovannini. Scegliere il futuro. Basandosi sui fatti Enrico Giovannini aveva quasi completato il suo libro "Scegliere il futuro" prima di diventare ministro. E lo pubblica ora che ha terminato quell'esperienza. Il libro è prezioso quanto veloce. Pu...
  • 09/10/2011 Libri – JOHN BROCKMAN, EDGE – Cultura e mente: la rete delle reti neurodigitali Edge è un fantastico gruppo di persone che riflettono sul futuro che stiamo costruendo. E si manifesta in un sito ricchissimo di lezioni, dibattiti e saggi che vanno a esplorare le dimensioni più ...
  • 29/08/2010 BookBlogging – DECISIONI – Lehrer Jonah Lehrer ha scritto un magnifico libro sul cervello e il modo con il quale funziona per prendere delle decisioni. È un libro che abbonda di aneddoti, esperimenti, vita quotidiana. Che si legge ...
  • 07/04/2013 Simone Arcagni. Citynet e screen city Screen City di Simone Arcagni è un libro da leggere come una galleria di idee con un filo conduttore implicito che forse si sintetizza nella parola Citynet. [hang2column width="200"][/hang2colu...
  • 06/06/2011 I libri citati da Bauman Ieri a Trento, Zygmunt Bauman ha tenuto una lezione straordinaria, chiarissima, sincera. Al centro, la descrizione di una società contemporanea nella quale la misura di ogni aspirazione è il consum...
  • 10/02/2014 L’estetica protestataria e lo spettro del capitalismo Il gran libro di Mauro Magatti e Laura Gherardi, "Una nuova prosperità. Quattro vie per una crescita integrale” (Feltrinelli 2014) sulla ricerca di una nuova idea di prosperità arriva al momento gi...

3 Commenti su “The Circle – Il lettore lo finisce in un attimo, l’autore non lo finisce in una vita

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>