Crescita è finanza, felicità è paradigma di sviluppo

Enrico Giovannini è un grande interlocutore per chi sia interessato al tema dell’economia della felicità. Un dialogo in materia con lui provoca una sintesi sulla quale riflettere.

L’economia della felicità è uno stimolo a ridefinire gli obiettivi della società che vuole una prospettiva di sviluppo.

Il tema della crescita è necessario alla servitù del debito.

Il debito pubblico è davvero, concretamente, una cessione di sovranità politica a favore della finanza e un condizionamento enorme sulla generazione di una prospettiva adatta a guardare avanti per un paese come il nostro nel mondo attuale.

  • 21/02/2013 Il fuoco mancante della prospettiva Parlando con il presidente dell'Istat, Enrico Giovannini, ieri, ho ascoltato il suo entusiasmo per gli sviluppi dell'economia della felicità. Il filone di ricerca economico che cerca di ritrovare u...
  • 20/02/2013 Riprogettazione della statistica Quello che facciamo, decidiamo, speriamo, dipende da quello che sappiamo su come stanno le cose. E una delle fonti più importanti e la statistica. È tempo di cambiarla. Per cambiare noi stessi. Il...
  • 16/05/2012 Monti: crescita digitale, dalla spesa al progetto Mario Monti apre il ForumPA. Imparare l'efficienza, la modernizzazione, la digitalizzazione, dice Monti, è necessario alla pubblica amministrazione in nome del miglioramento del sistema-paese e dei...
  • 03/09/2011 Individuo e comunità: io e noi… Dopo l'incontro di ieri a Firenze, sul senso di individuo e comunità nel contesto del web, la conversazione è proseguita con Juan Carlos De Martin. Anche a partire da un suo commento sul famoso dis...
  • 28/10/2011 Economia della felicità secondo Bill Gates «Ottima idea cercare di fare un po' di milioni di dollari» dice Bill Gates «ma una volta raggiunta una certa soglia, la soddisfazione non aumenta più. La ricchezza è sopravvalutata. È sempre lo ste...
  • 03/12/2010 Censis: la gabbia della disattenzione "Sono evidenti manifestazioni di fragilità sia personali che di massa: comportamenti e atteggiamenti spaesati, indifferenti, cinici, passivamente adattativi, prigionieri delle influenze mediatiche,...
Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *