Home » innovazione » Il colletto blu di Tim Cook
innovazione

Il colletto blu di Tim Cook

Tim Cook pensa diverso sulla qualità dell’organizzazione del lavoro nelle fabbriche Foxconn in Cina. Dopo mesi di polemiche, con veri e falsi allarmi, il nuovo capo della Apple visita le fabbriche e promette impegno per migliorare le condizioni di lavoro. Ricordando di essere stato un operaio in una cartiera e in una fabbrica di alluminio (NyTimes). Foxconn a sua volta si è impegnata nella stessa direzione (NyTimes). Nata da una campagna piuttosto controversa, la questione potrebbe portare a qualche novità significativa. La Apple è diventata la prima azienda tecnologica ad aver deciso di far parte della Fair Labor Association.

Commenta

Clicca qui per inserire un commento

  • Le grandi aziende come Apple hanno notoriamente un sacco di detrattori però è anche vero che sono quei tipi di realtà dove l’opinione pubblica pesa di più. Così come Foxconn.
    Semmai il problema è il sistema produttivo cinese nel suo complesso, ma i propositi di Apple e l’opinione pubblica estera può aiutare a smuovere un po’ le acque.

Luca De Biase

Knowledge and happiness economy Media and information ecology

Video