Il colletto blu di Tim Cook

Tim Cook pensa diverso sulla qualità dell’organizzazione del lavoro nelle fabbriche Foxconn in Cina. Dopo mesi di polemiche, con veri e falsi allarmi, il nuovo capo della Apple visita le fabbriche e promette impegno per migliorare le condizioni di lavoro. Ricordando di essere stato un operaio in una cartiera e in una fabbrica di alluminio (NyTimes). Foxconn a sua volta si è impegnata nella stessa direzione (NyTimes). Nata da una campagna piuttosto controversa, la questione potrebbe portare a qualche novità significativa. La Apple è diventata la prima azienda tecnologica ad aver deciso di far parte della Fair Labor Association.

Articoli Correlati

1 Commento su “Il colletto blu di Tim Cook

  1. Le grandi aziende come Apple hanno notoriamente un sacco di detrattori però è anche vero che sono quei tipi di realtà dove l’opinione pubblica pesa di più. Così come Foxconn.
    Semmai il problema è il sistema produttivo cinese nel suo complesso, ma i propositi di Apple e l’opinione pubblica estera può aiutare a smuovere un po’ le acque.

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>