Amazon Tablet v. iPad

Un’analisi di Lauren Indvik si aggiunge ad altre che vedono nella prossima uscita di un tablet di Amazon il principale futuro competitor dell’iPad.

Questa affermazione contiene due ipotesi: 1. farà concorrenza all’iPad, 2. batterà gli altri concorrenti dell’iPad.

Ebbene: la prima ipotesi è evidente poiché entrando nei tablet Amazon farà concorrenza al leader di quel mercato. La seconda è meno evidente: batterà i tablet attualmente sul mercato con Android, per esempio?

Il settore dei tablet, di fatto, è stato inventato da Apple e per un certo periodo tutto il comparto si è chiamato con il nome del prodotto: iPad. Presto è arrivato Samsung con Android e la parola tablet ha assunto un certo rilievo. Entrambi quindi i grandi giocatori in campo hanno una certa presa culturale sul tipo di prodotto di cui parliamo. Quale sarà il punto di forza del tablet di Amazon tale da farlo entrare nel radar dei consumatori e spingerli a comprarlo in massa?

Anche se non esiste ancora, il tablet di Amazon infatti gode dell’effetto di abbrivio positivo attivato dal Kindle. E come il Kindle gode della spinta del vero punto di forza dei prodotti Amazon di questo tipo: è una finestra su un sistema di servizi di acquisto, scambio di commenti sugli acquisti e servizi cloud che potrebbe davvero cogliere l’attenzione del pubblico. Il sistema operativo è meno importante, in questo senso, della piattaforma di servizi.

Specialmente se il prezzo sarà, come si dice, molto basso. Perché finanziato dalla quota Amazon delle prevedibilmente alte vendite di prodotti che attiverà.

Comments

2 Comments so far. Leave a comment below.
  1. Mah, dire che “il settore dei tablet, di fatto, è stato inventato da Apple” mi sembra un po’ una forzatura, soprattutto l’uso del verbo “inventato”.
    Apple e’ riuscita a far assumere *dimensioni* rilevanti al *mercato* dei tablet. Di Tablet PC si parla da almeno 20-25 anni. La potente macchina del Marketing di Apple ha messo la parola “tablet” sulla bocca di tutti, ma le applicazioni di nicchia nei settori industriale o della grande distribuzione esistono da tempo immemorabile.
    Cosi’, volevo essere pedante.

  2. Sèvero,

    @Marco
    Se non proprio inventato lo hanno reinventato, tutti i precedenti tentativi purtroppo erano basati su un SO per PC e non specifico per l’uso a mo di tavolette con le dita, costosissimi scarsa autonomia ecc… te o dico perché ne provai uno alla fine delgli anno ’90 che oltretutto veniva venduto solo da aziende che ti costruivano un SW specifico per le tue esigenze e costavano un botto.
    Diciamo che on iPad il tablet è diventato per tutti.
    Tornando all’articolo direi che senza dubbio Amazon sarà uno dei principali concorrenti di Apple perché fornisce contenuti a differenza degli altri competitor.
    Comunque penso che la vera battaglia sui tablet avverrà l’anno prossimo quando usciranno i prodotti Nokia/Microsoft e Google/Motorola per tutti gli altri solo le briciole dato che, parafrasando una vecchia pubblicità, “La potenza è nulla senza controllo”
    Comunque sul fatto che iPad abbia successo e gli altri no avevo scritto qualcosa su Saggiamente “iPad: un successo che nasce da lontano è difficile da battere” (http://goo.gl/sxnAR).
    Ciao
    PS per Luca De Biase se ti crea problemi togli pure il link

Add Your Comments

Disclaimer
Your email is never published nor shared.
Required
Required
Tips

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <ol> <ul> <li> <strong>

Ready?