21 minuti

Dando un’occhiata al bel sito di 21 minuti, si incrocia la frase di Andeisha Farid: “sentire il mondo come la propria patria”.

E si pensa a tutte le nuove patrie che il localismo esagerato sta generando dallo spezzettamento di vecchi imperi, di vecchi stati nazionali, di vecchie aggregazioni politiche artificiali. Ma che lascia spazio a nuovi rancori. Come se l’identità non potesse essere che differenza rispetto all’altro.

L’identità è continuità dell’essere se stessi, dice lo psicanalista junghiano Luigi Zaja.

Il cosmopolitismo è sentirsi a casa dovunque, senza perdere la propria identità.

Articoli Correlati

  • 12/10/2011 Come va la vita? L'Ocse ha chiesto ai cittadini di mezzo mondo: «Come va la vita?»E ha raccolto i dati nel rapporto How's life? I dati riguardano la percentuale di persone che hanno dichiarato di avere emozioni più...
  • 26/08/2010 Kindle. E la biblioteca della mente Il nuovo Kindle piace alla critica. Non si sa quanto, ma si presume piaccia molto anche al pubblico. Difficile non vedere i vantaggi di questa tecnologia - reader sempre connesso con funzioni di ri...
  • 25/11/2010 Siamo le nostre narrazioni, per ora John Bickle e Sean Keating scrivono un bel pezzo sulla relazione tra il funzionamento del cervello e l'orientamento fondamentale degli esseri umani a raccontare.Siamo le nostre narrazioni, si dice....
  • 25/11/2011 Aldo Bonomi – I cinque capitalismi e la sfida italiana Aldo Bonomi (nella foto) ha spiegato ieri a Vicenza, nell'ambito del convegno su Creatività High-Tech, la sua visione di quello che aspetta il capitalismo italiano. Bonomi ha trovato le parole che ...
  • 08/04/2010 Storia d’Europa Un sito per la raccolta e diffusione di materiale per la costruzione di una storia d'Europa di grande valore: Ena.lu.Siamo di fronte alla necessità di interpretare noi stessi, la nostra prospettiva...
  • 06/02/2013 Droni e visioni – Internet per le cose I robot per il trasporto saranno beni privati o reti pubbliche? Ci si acquisteranno le auto e i droni per uso individuale o si accederà al servizio di una rete? Quando le auto si guideranno da s...

1 Commento su “21 minuti

  1. Se non l’avete già fatto, consiglierei a questo proposito l’ultimo libro di Carmine Abate “Vivere per addizione”…l’autore, arberesche di Calabria, emigrato prima in Germania poi in Trentino, racconta e si racconta…

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>