C’è del marcio in Danimarca

Se i dubbi amletici sulle scelte relative al futuro del clima saranno risolti con un accordo che favorisca soprattutto le nazioni oggi più sviluppate, e più inquinanti, sarà difficile convincere tutti dell’opportunità di agire congiuntamente.

Il Guardian ha pubblicato il draft di un accordo che va in quella direzione. E tutto il summit, a quanto pare, ne sta parlando. Il clima è pessimo.

  • 24/02/2012 Background su ACTA ACTA non va bene. Vedremo che cosa ne pensa la Corte di Giustizia Europea. Ma intanto, attraverso LizardWrangler, ecco una lista di motivi critici in materia.ACTA ("Anti-Counterfeiting Trade Agreem...
  • 06/05/2009 Il vizietto "Se pensiamo a tutti i grandi uomini che hanno fatto la storia, me ne dica uno che non ha i suoi vizietti". Parola di Antonio Zuliani, 87-88 anni, guida spirituale della guida materiale d'Italia. s...
  • 04/06/2009 Bond, Trichet Bond Trichet dice che non ci sarà inflazione preoccupante nei prossimi anni. I tassi dei bond stanno salendo. Ma questo non significa che l'inflazione tenderà a crescere, a quanto pare. Mi pare una buon...
  • 01/08/2011 Mimi Ito Joi Ito, direttore del MediaLab, è fratello di Mimi Ito che fa ricerca a Stanford. Pare che Mimi studi molto più di Joi. Si occupa di educazione nell'epoca digitale. E questo suo intervento va lett...
  • 25/05/2011 Zynga va in borsa? Pare dunque che Zynga - giochini su Facebook - vada in borsa. Pare che l'accompagni anche Goldman Sachs. Pare che puntino a una valutazione superiore a 10 miliardi. Pare che Zynga non confermi null...
  • 09/09/2010 Burocrazia. Esperienza Ahref "Lei è affascinato dalle idee. Io dalla burocrazia", diceva oggi il presidente di un'azienda pubblica dimostrando uno sforzo di introspezione che alla fine era simpatico. In fondo parla di una buro...

2 Commenti su “C’è del marcio in Danimarca

  1. Luca, oggi la nazione più inquinante è la Cina. E basta con ‘sta storia delle emissioni pro-capite. Sai come la penso sul global warming antropogenico, ma almeno chi ci crede sia coerente con se stesso. Una posizione coerente è quella di Sartori (vedi Corsera di domenica), che si può riassumere in: non fa differenza se la barca affonda perchè ci sono a bordo tre elefanti o 150 pecore. Affonda e basta.

Add Comment Register



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *